lunedì 11 agosto 2008

Sogliole a sorpresa.....

Immaginatevi la scena, è sabato ore 13 tornate a casa dal lavoro....
Aspettate questo momento da una settimana, finalmente inizia il we, avete un solo pensiero MARE MARE MARE.

Ma.....ovviamente....... si è scatenato un vento che vi fa chiedere se per caso non vi siete trasferite a Trieste ultimamente senza renderveno conto!
Tuttavia qualcuno da lassù si è reso conto del vostro bisogno di mare e così vi manda vostro marito a casa con una bella sorpresina..................SOGLIOLE!
Direttamente dal pescatore, insomma cos asi può volere di più dalla vita?

Bè un paio di cosine mi vengono in mente tipo:
1- Sogliole già eviscerate
2- Sogliole già spellate (non so perchè ma per me cuocere
una sogliola con la pelle è raccapricciante!)
3- Sogliole già cucinate da qualche chef d'eccezione, impiattate e servite con un bel calice di vino bianco!
Ok ok sono ingiusta, tutta colpa del pomeriggio di mare sfumato, per fortuna con la prontezza di un falco a caccia si è organizzato un degno sostituto SHOPPING SFRENATO!

Il buonumore torna così mi metto all'opera con queste benedette soglioline.
Fanno così tenerezza, è buffo questo pesce, tutto piatto con gli occhietti vicini vicini.......

ok bando alle ciance, prendi sto pescetto e fai il tuo sporco dovere......

prendo la prima e sguisccccccccccc
già mi scappa dalle mani, la metto sotto l'acqua

miii che schif

ok va un po' meglio la eviscero
arimiiiiiiiii che schifezzzzzzzz



inizio a spellarla......
ma è da pazzi ho impiegato mezzora, quindi per le altre 3 ho deciso di arrendermi e cuocerle in qualche modo con la pelle


ovviamente dato che dovrò cuocerle con la pelle sarà meglio squamarle - penso -


inizio a squamarle e la pelle viene praticamente via da sola quasi.........
fra l'incredulo e il commosso finisco il sporco lavoro, sembro un pesce anch'io da quante squame mi sono venute addosso, ma la fatica nel togliere la pelle è stata la metà confrontata alla prima.


mi piacerebbe sapere se bree van de camp la rossa di desperate housewifes fa tutto sto macello per 4 sogliole..............


Comunque tutta contenta e soddisfatta, mi doccio e esco per il mio giro di shopping!

Mentre vago fra un negozio di vestiti, uno di make up ed infine il supermercato alla ricerca di qualche cosina per la mia cucina (farine lieviti coloranti e quant'altro) penso alle mie soglioline non so ancora come farle....mugnaia? al forno? semplicemente in bianco con un po' di limone e prezzemolo? boh niente sembra soddisfarmi, qualcosa mi inventerò una volta a casa.

Così è stato, torno a casa e mi viene l'illuminazione, prendo 2 rosette e le trito grossolanamente al mixer con uno spicchio d'aglio, 2 alici sottolio, sale olio e un goccio di vino.
Salo le sogliole da entrambe le parti, le dispongo in una teglia foderata con carta da forno, filo d'olio e goccio di vino e le ricopro letteralmente fino a farle scomparire con il composto di pane.
Inforno a 180° statico e lascio cuocere.



Dopo 20 minuti alzo a 200° grill così che il pane diventi bello croccantoso e servo con qualche fettina di limone.............OTTIMO!
La rosetta tritata così grossa ha formato una crosticina molto croccante, davvero deliziosa, se volete avere magari un composto più morbido potreste provare con dei panini all'olio, ma viene una cosa un po' diversa secondo me.

Il marito ha apprezzato tanto e mi ha premiata con un

"ne è valsa davvero la pena di fare tutta quella fatica per pulirle!"

si....ecco....grazie!

ed ecco qui il piatto servito mostrato a voi con delle pessimissime foto!

Ricapitolo un attimo gli ingredienti x 2:
4 sogliole
1 spicchio d'aglio
alici sottolio
2 rosette (o panini all'olio)
sale
olio
vino bianco
pazienza q.b.

un bacione e buona settimana a tutti!

3 commenti:

La Cuoca ha detto...

Il tuo blog è molto interessante. Io ho fatto da poco un blog di ricette di cucina.
Ciao

Ady ha detto...

Mi hai fatto morire dal ridere....
Bravissima

CriCri ha detto...

@lacuoca: ciao! è benvenuta nel mio blog, vado a sbirciare il tuo sito.

@ady felice di averti fatto ridere, quando mi metto in cucina a fare qualcosa parte la colonna sonora di "oggi le comiche!"
però alla fine fra un pastrocchio e l'altro qualcosa di decente ci esce ;-)